Come funziona la Graduatoria Nazionale del Test di Medicina 2022

Settembre, 2022 | Ogni anno la pubblicazione della graduatoria nazionale porta con sé decine di dubbi: cosa vuol dire il mio status? Quanti giorni di tempo ho per immatricolarmi? Cosa sono gli scorrimenti? Quali sono le date da segnare sul calendario? Vediamo insieme tutto ciò che bisogna sapere per interpretare la graduatoria di Medicina e il suo funzionamento.

Le date importanti per il 2022


MEDICINA E ODONTOIATRIA

14 settembre → pubblicazione graduatoria anonima, disponibile sul sito Testbusters

23 settembre → pubblicazione nella sezione riservata di Universitaly del proprio punteggio 

29 settembre → pubblicazione graduatoria nominale e apertura sportello consulenze sul sito Testbusters

VETERINARIA

16 settembre → pubblicazione graduatoria anonima, disponibile sul sito Testbusters

23 settembre → pubblicazione nella sezione riservata di Universitaly del proprio punteggio 

29 settembre → pubblicazione graduatoria nominale e apertura sportello consulenze sul sito Testbusters

IMAT

27 settembre → pubblicazione graduatoria anonima, disponibile sul sito Testbusters

7 ottobre → pubblicazione nella sezione riservata di Universitaly del proprio punteggio 

14 ottobre → pubblicazione graduatoria nominale e apertura sportello consulenze sul sito Testbusters

Come funziona la graduatoria di Medicina

Il test di Medicina e Odontoiatria è unico e nazionale, ovvero si svolge contemporaneamente in tutte le università d’Italia che sono sede di un corso di laurea in Medicina e/o Odontoiatria. Dopo la correzione delle prove viene stilata una graduatoria nazionale, che raccoglie tutti i candidati hanno svolto il test in una qualsiasi di queste sedi. A ciascun candidato viene assegnata una posizione in graduatoria, che va dal primo, colui che ha ottenuto il punteggio più alto, all’ultimo, colui che ha ottenuto il punteggio più basso. Ricordiamo che il punteggio più basso possibile, ovvero la soglia minima per poter rientrare in graduatoria è 20 punti.

Quindi ciò che conta è il punteggio che ho ottenuto al test?

No, ciò che conta NON è il punteggio, ma la tua posizione in graduatoria. Infatti, oltre a te, è possibile che vi siano centinaia di altri candidati con il tuo stesso punteggio. La posizione invece è ciò che ti identifica in maniera univoca.

Come vengono assegnati i posti

Sono due i parametri di cui viene tenuto conto per l’assegnazione dei posti a Medicina e Odontoiatria: la posizione in graduatoria e l’ordine delle preferenze del candidato.

Se ti ricordi, nel nostro articolo “Come iscriversi al test di Medicina” ti avevamo spiegato quanto è importante l’ordine di inserimento delle sedi e ti avevamo consigliato di far fede alle tue reali preferenze in quanto la graduatoria tende a soddisfare le esigenze dei candidati. Infatti la graduatoria tende a farti raggiungere la sede più in alto possibile all’interno del tuo elenco preferenze. Questo ovviamente significa che non è possibile concorrere per delle sedi che non hai inserito tra le tue scelte.

Ma quanto in alto potrò salire tra le mie scelte? Questo dipende dalla tua posizione. Potremmo dire quindi che più in alto è la propria posizione in graduatoria, maggiore è la probabilità di ottenere un posto nelle prime scelte.

Gli status della graduatoria

Il giorno di uscita della graduatoria nazionale, tutti i posti vengono distribuiti e a ciascun candidato, tra quelli che hanno superato il punteggio minimo per poter rientrare in graduatoria, viene attribuito uno stato:

  • Assegnato: hai ottenuto il posto nella tua prima scelta
  • Prenotato: hai ottenuto il posto in una sede che non è la tua prima scelta 
  • In attesa: tutte le sedi indicate nel tuo elenco preferenze hanno distribuito tutti i posti messi a disposizione: in teoria la tua posizione sarebbe utile per farti ottenere un posto in qualche sede, ma poiché non hai inserito tutte le sedi di Medicina e Odontoiatria nel tuo elenco di preferenze rimani “in attesa” di un posto. 
  • Fine posti: tutte le sedi sia di Medicina che di Odontoiatria hanno distribuito tutti i loro posti prima di raggiungerti. Indipendentemente dal fatto che hai inserito nel tuo elenco preferenze solamente alcune sedi o tutte, purtroppo rimani senza un posto. 

I candidati assegnati hanno 4 giorni lavorativi per decidere se immatricolarsi oppure rinunciare al proprio posto, abbandonando la graduatoria. 

I candidati prenotati possono invece decidere se immatricolarsi nella sede in cui hanno ottenuto il posto, oppure rimanere in graduatoria e attendere gli scorrimenti per raggiungere una sede più in alto nel loro elenco di preferenze. 

Infine, i candidati in attesa o in fine posti, possono decidere se attendere o meno in graduatoria di ottenere un posto in una sede del loro elenco preferenze. 

In ogni caso per continuare a rimanere in graduatoria è necessario confermare l’interesse ogni settimana, entro 5 giorni dall’uscita dello scorrimento, nella propria area riservata di Universitaly.

Gli scorrimenti della graduatoria

Ogni settimana ci sono delle persone che smettono di concorrere per il posto a Medicina e Odontoiatria e che quindi abbandonano la graduatoria. Se questi candidati erano assegnati o prenotati in una sede, a causa della loro rinuncia, si liberano dei posti nelle sedi in questione, che vengono ridistribuiti ai candidati successivi (secondo gli stessi criteri visti in precedenza). 

Quindi, con gli scorrimenti settimanali della graduatoria: 

  • i prenotati hanno la possibilità di raggiungere sedi più in alto nel loro elenco di preferenze, fino ad essere eventualmente assegnati in prima scelta.
  • i candidati in attesa o in fine posti hanno la possibilità di ottenere un posto in una delle loro sedi in elenco, risultando quindi prenotati o eventualmente assegnati. 

Ovviamente non è detto che queste due situazioni si verifichino, un prenotato potrebbe non riuscire a risalire ulteriormente le sue scelte e un candidato in attesa o fine posti potrebbe non ottenere mai un posto: tutto dipende dalla loro posizione in graduatoria. 

Chiusura delle sedi

Con il passare del tempo, gli scorrimenti procedono e per ciascuna sede sempre più persone decidono di immatricolarsi e quindi ci sono sempre meno posti disponibili. Quando tutti posti della sede risultano occupati si ha la chiusura della sede. 

Una volta che la sede è chiusa è come se smettesse di esistere. I candidati che hanno questa sede come prima scelta e che nel frattempo erano prenotati nella loro seconda scelta, diventano automaticamente assegnati nella loro seconda scelta. Lo stato assegnato assume quindi un significato diverso: non si tratta più di un candidato che ha raggiunto la sua prima scelta, ma di un candidato che ha ottenuto un posto nella sede ancora aperta più in alto nel suo elenco di preferenze

Chiusura della graduatoria

Gli scorrimenti della graduatoria procedono finché tutti i posti di tutte le sedi di Medicina e Odontoiatria non vengono occupati da persone che si immatricolano. Una volta terminati tutti i posti la graduatoria si ritiene chiusa. Questo avviene generalmente dopo molti mesi, la graduatoria può continuare a scorrere anche fino al test dell’anno successivo e oltre.

Si sta avvicinando l’estate e sono ancora in graduatoria in attesa di un posto, posso comunque iscrivermi al test di settembre?

Sì, puoi iscriverti al test e rimanere nel frattempo in graduatoria per il test dell’anno precedente.

Mi laureo a novembre in biologia, posso comunque iscrivermi a medicina se passo il test?

La risposta è di nuovo sì. Grazie ad una legge emanata ad aprile 2022, ora è possibile essere iscritti contemporaneamente a due corsi di laurea.

Se vuoi conoscere le novità sui test 2022 e 2023 leggi il nostro articolo relativo ai cambiamenti del test di medicina!

Crediamo in un modo migliore di apprendere e di insegnare, più coinvolgente e basato sulla formazione tra pari.

Vuoi prepararti insieme a noi?

Studenti dei corsi Testbusters
Carrello