//Recap: date importanti, graduatoria e immatricolazioni

Recap: date importanti, graduatoria e immatricolazioni

“Ansia”, sembra essere questa la parola d’ordine di questo periodo. E non c’è ansia più grande di quella che si prova prima del test d’ingresso, eccetto quella che viene dopo la prova. Per quanto si cerchi di soffocarla in litri di alcool, ogni tanto lei torna a farsi sentire, ma in questo caso non è totalmente nostra nemica, perché può aiutarci a non dimenticare un po’ di date che dovrebbero essere già indelebilmente impresse nella nostra mente.

Ricapitoliamo gli appuntamenti di questi giorni:

  • 18 settembre: pubblicazione su Universitaly dei risultati in forma anonima, ovvero riferiti a ciascun codice etichetta, suddivisi per Ateneo
  • 28 settembre: ciascun candidato potrà vedere il proprio test e foglio dell’anagrafica e il punteggio, non ancora inserito in una graduatoria
  • 2 ottobre: pubblicazione della graduatoria di merito nominativa

Per gli aspiranti veterinari le date sono le stesse tranne la prima: i punteggi secondo codice etichetta vengono pubblicati il 19 settembre.

Per quanto riguarda IMAT:

  • 27 settembre: punteggi anonimi con codice etichetta
  • 4 ottobre: visione del proprio compito, dell’anagrafica e del punteggio
  • 10 ottobre: pubblicazione della graduatoria di merito nominativa

Per tutto questo dovete fare riferimento al sito di Universitaly.

E una volta che abbiamo visto il nostro punteggio in graduatoria? Ci sono quattro possibilità: potrete trovare “ASSEGNATO”, “PRENOTATO”, “IN ATTESA” o “FINE POSTI”. Se volete avere più notizie su cosa significa trovarsi in una di queste categorie e, in generale, su come funziona la graduatoria vi consiglio di dare un’occhiata all’articolo sui principi e sul funzionamento della graduatoria nazionale.

È a questo punto che l’ansia può giocare ancora a vostro favore: una volta pubblicata la graduatoria, ogni candidato che è stato assegnato alla propria sede ha a disposizione quattro giorni per immatricolarsi (incluso il giorno di scorrimento della graduatoria ed esclusi il sabato e i festivi), pena l’esclusione dalla graduatoria, mentre se si risulta “prenotati” o “in attesa” è necessario confermare l’interesse. Dopo questi quattro giorni inizierà il primo scorrimento, in modo tale che se qualcuno non si è immatricolato o ha rinunciato, il suo posto venga dato a qualcun altro. Questo sistema di scorrimenti continuerà per mesi (forse anche anni, nessuno lo sa al momento), per cui è molto importante controllare di tanto in tanto la graduatoria per vedere se ci sono novità che vi riguardano: ricordate che se si è “prenotati” o “in attesa” bisogna confermare l’interesse ad ogni scorrimento, se non si vuole perdere il proprio posto!

E se nel frattempo ci si è già immatricolati ad un altro corso di studi (biotecnologie, scienze biologiche, farmacia, CTF…) o in un’altra università privata? Don’t panic. L’unico principio universale che dovete tenere a mente è che in Italia è vietato essere immatricolati contemporaneamente in due corsi diversi. Prima di immatricolarvi a medicina, quindi, è possibile effettuare un trasferimento, sia se vi spostate da un corso all’altro all’interno dello stesso Ateneo sia se vi spostate da un Ateneo ad un altro, o in alternativa una rinuncia agli studi. È possibile anche ottenere la convalida di alcuni esami nel caso in cui abbiate già frequentato uno o più anni di un altro corso di studi. Questioni burocratiche di questo tipo, tuttavia, variano a seconda dell’Ateneo: è bene quindi informarsi presso l’Ateneo di interesse sul sito internet o in segreteria per capire nel dettaglio come procedere e anche quale sia la soluzione più adatta al vostro caso.

NB. Attenzione perché queste procedure potrebbero richiedere del tempo, quindi se sapete di potervi ritrovare in una situazione di questo genere, fate in modo in quei giorni di non trovarvi in un villaggio isolato della Cambogia, o almeno di avere qualcuno di fidato nella vostra città che possa occuparsene al posto vostro! Anche avere le idee abbastanza chiare su quale sia effettivamente la vostra prima scelta può esservi di grande aiuto, perché i giorni a disposizione per immatricolarsi, e quindi per eseguire eventuali trasferimenti o rinunce, sono soltanto quattro.

Comunque, sapendo in anticipo tutto ciò che bisogna sapere, potete stare tranquilli: si può fare (cit.). Ve lo dice una che si è immatricolata quattro volte e disimmatricolata tre volte in poco più di due settimane!

Scritto da |2018-11-16T14:45:19+00:0020 settembre, 2018|Orientamento|0 Commenti
Elisabetta de Felice
Classicista mancata, per cause ancora da chiarire mi sono ritrovata a studiare medicina al San Raffaele. L'unica cosa certa è che devo rendere grazie a Testbusters, che mi ha dato la carica e il supporto necessari per passare il test. A parte una lievissima fissazione per lo sci, ho un debole per la scrittura e l'insegnamento: perciò, eccomi qua. Sono nel team di Biologia.

Manuali in Prevendita. Verranno spediti da Fine Gennaio Ignora