L’Università degli studi “G. D’Annunzio” – Chieti-Pescara (Ud’A) vanta numerosi corsi in ambito umanistico e scientifico. A questi si aggiunge Medicina e Chirurgia (non è presente un corso di laurea in Veterinaria, presente comunque, nella regione, nella città di Teramo). Due sono i Campus universitari: Chieti, sede legale dell’Ateneo con gli uffici del Rettorato e della Direzione Generale, e Pescara (sede dei corsi di laurea in ingegneria ed economia).

Polo di medicina (Unich) – sito a Chieti

(localizzazione) Via dei Vestini, Chieti 

I posti disponibili a bando sono i seguenti: 185 + 5 per Medicina e 40 + 6 per Odontoiatria. L’Ospedale di riferimento è il Clinicizzato Santissima Annunziata di Chieti. Bisogna però precisare che i tirocini vengono svolti in reparti convenzionati anche nell’ospedale di Pescara (Santo spirito, Via Fonte Romana, 8) e talvolta nella struttura privata di Pierangeli (Piazza Luigi Pierangeli, 1).

Dove studiare? 

Sparsi per i vari edifici è possibile trovare numerosi tavoli dove studiare. Sono inoltre presenti due biblioteche:

  • la biblioteca della sezione umanistica, “E. Paratore” da tutti nominata “biblioteca di lettere” (aperta dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 19:00)
  • la biblioteca della sezione medico-scientifica “Bibli@uda” (orario 9:00-24:00 dal lunedì al venerdì)

Dove mangiare?

È disponibile ovviamente una mensa universitaria. Per un pasto completo (primo + secondo + pane + bevanda) servono dai 2 ai 3,30 euro (può essere anche gratuita) in base al vostro reddito. Per usufruirne è necessaria la tessera ADSU (sede ADSU: viale della Unità D’Italia, 32/A Chieti), se non si presenta la tessera il prezzo è di 6,60 euro a pasto.

Altri posti consigliati sono: “Borgo Antico” (insieme ai locali vicino all’entrata “Arco Blu”) oppure, esattamente in corrispondenza della rotonda del pronto soccorso, la pizzeria “La Bufalina”. Da segnalare anche il bar della struttura che occupa i laboratori di ricerca (“Cesi”) e il bar delle facoltà scientifiche (da tutti chiamato “Bar di Farmacia”). Per quest’ultimo, attenti a quello che prendete perchè la qualità è spesso scadente. Preparati qualcosa da casa e camperai 100 anni!

Info sul trasporto pubblico e privato

Trasporto pubblico 

  • Treno: è possibile raggiungere il Campus di Chieti con il treno, la stazione più vicina è “Chieti – Madonna delle piane”, oppure potete raggiungere “Chieti stazione” e da lì arrivare con un autobus (o in alternativa a piedi). 
  • Bus: le linee che fermano davanti l’ingresso lato ospedale sono 1, 1/, 3X, 8, 8/ e 10. Il costo del biglietto urbano è di 1,20 euro (carnet da 11 biglietti a 12 euro). Ovviamente è possibile optare per un abbonamento mensile o annuale. 
  • Orari e percorsi

Auto/moto

È presente un posteggio per le facoltà scientifiche, uno per le facoltà umanistiche, siti all’interno del campus, ma anche diverse aree limitrofe dove poter lasciare la macchina.

Piani di studio

La clinica inizia al terzo anno (secondo semestre) con l’esame di Semeiotica (nome nel piano di studi: “Metodologia medico-scientifica clinica”). Le settimane da frequentare sono 4 (2 in un reparto clinico, 2 in un reparto di chirurgia), il primo anno comprende i seguenti corsi ed esami: 

 

  • Chimica e propedeutica biochimica (10 CFU)

 

Al primo anno è l’esame più temuto del primo semestre. Non tanto per la prova in sé, ma piuttosto per il terrorismo psicologico che verrà fatto a lezione. Bisogna sostenere una prova scritta e un colloquio orale. Nel calendario delle lezioni non sono previste frequenti esercitazioni, quindi il consiglio è di recuperare i compiti degli anni passati e vedere le soluzioni (rilasciate dai prof. in bacheca dopo ogni prova scritta), in modo tale da comprendere lo svolgimento degli esercizi. 

 

  • Fisica medica (15 CFU)

 

Esame “gigante” per quanto riguarda il programma, ma che non richiede conoscenze oltre quelle già fornite da un qualsiasi liceo scientifico. Si compone anche questo di uno scritto e di un colloquio orale. Durante il periodo di lezioni ci saranno delle esercitazioni, davvero molto utili in vista dell’esame; gli esercizi proposti saranno sullo stile di quelli che verranno proposti nella prova scritta. Vi verranno fornite delle slide più che sufficienti per studiare, è inutile spendere 90 euro per comprare il libro. La prova scritta si compone di 3 esercizi su macro-argomenti che verranno indicati a lezione. Nel colloquio orale non verranno chiesti mai argomenti non spiegati in aula o con un grado di approfondimento che vada oltre quello con il quale sono stati trattati. Il corso prevede anche dei “tirocini” pomeridiani (5 CFU), semplici incontri in cui ci saranno delle esercitazioni e applicazioni della fisica in campo medico, pensati per aiutarvi a ottenere un buon voto all’esame.

 

  • Metodologia medico-scientifica di base (7 CFU) 

 

L’esame è composto da Storia della Medicina (2 CFU), Inglese I (3 CFU) e Statistica medica (2 CFU)

  • Storia della Medicina: esame scritto a crocette. Vi consiglio di imparare ogni singolo dettaglio delle slide che verranno fornite, anche quelle piccole cose che vorreste ignorare (luoghi, date, nomi). Non sottovalutate la materia, perché nel voto finale ha un peso importante.
  • Statistica: la professoressa è molto disponibile, l’esame è scritto. Vi consiglio di seguire le sue lezioni e prepararlo solo sulle sbobine, non perdete tempo con il libro perché non serve, davvero (cercheranno di vendervelo a tutti i costi, siate forti!). Gli esercizi che ci saranno all’esame sono sulla falsa riga di quelli svolti in aula.
  • Inglese I: negli ultimi 3 anni le professoresse sono sempre cambiate, quindi attenetevi al programma del/della professore/professoressa che ci sarà, ma non preoccupatevi, non è solitamente un esame difficile. 

 

  • Biologia e Genetica (11 CFU)

 

Esame esclusivamente orale. Negli ultimi anni sono stati introdotti dei parziali, fateli assolutamente! La prova è semplice, si potrebbe preparare con le sole sbobine, senza sprecare tempo e soldi comprando il testo consigliato. La biologia è uno dei primi mattoncini su cui fondate la vostra conoscenza, avere un buon libro sarà sempre utile. Comprate un buon libro anche per Genetica, quello consigliato non è massimo.

 

  • Istologia (10 CFU)

 

E’ l’esame più temuto del secondo semestre del primo anno, sicuramente quello su cui focalizzarsi maggiormente. E’ composto da una prova scritta di descrizione del preparato istologico al microscopio; non è una prova da sottovalutare, partecipate attivamente a tutte le esercitazioni, comprate degli atlanti e cercate il materiale che si trova sul gruppo Facebook dell’esame (“Aiutatemi a passare istologia per unich”). Non sottovalutate nemmeno l’embriologia, studiatela bene, la professoressa ci tiene molto.  

 

  • Anatomia (6 CFU) – Idoneità

 

Trattandosi di una idoneità, passare l’esame non è difficile, anzi… ma studiate bene questa materia. Anatomia in UniCh è divisa in 2 esami: Anatomia I (idoneità) che tratta di ossa, muscoli, cuore e principali vasi arteriosi e venosi e Anatomia II che si occuperà degli organi interni e della neuroanatomia. Seguite sempre tutte le lezioni, vi saranno molto utili. Sono previste attività di tutorato che vi consiglio di sfruttare a pieno, il modo più facile per conoscere l’anatomia è usare i modelli messi a disposizione dall’Università e sfruttare i tutor. Consiglio: oltre all’uso del Netter, scaricate anche un atlante 3D (potrete scaricarne uno gratuitamente). 

Importante! Per ogni esame esiste un gruppo su Facebook chiamato “Aiutatemi a passare.. ” seguito dal nome dell’esame. Fate richiesta rispondendo alle domande e troverete del materiale davvero utile raccolto dagli studenti degli anni precedenti.

Orario esemplificativo delle lezioni del primo anno

Studio all’estero 

Università estere Erasmus+:

  • Universitatea de Medicina si farmacie Grigore T. Popa Din Iasi (Romania)
  • European University Cyprus (Cipro)
  • Universidad de Sevilla,Spagna (Spagna)
  • Slaska Akademia Medyczna Polonia (Polonia) 

È attivo anche il programma Erasmus+ traineeship, incentrato sullo svolgimento di tirocini all’estero, che necessità però la ricerca da parte vostra di un contatto con un docente/medico disposto ad accettarvi nella sede di scambio.

Sono inoltre attive, per progetti specifici messi a bando, delle convenzioni con: 

  • New York University, USA
  • Karolinka Institutet, Svezia
  • University of Shanxi, Cina
  • University of Kitasato, Giappone
  • University of Ottawa, Canada
  • University of Riga, Lettonia
  • University of Warsaw, Polonia
  • Jefferson University, USA
  • University Hashemite, Giordania

Pro e Contro 

Pro Contro
Piccolo Ateneo, accesso alle opportunità offerte con maggior facilità Poche mete Erasmus 
Possibilità di contattare agevolmente i professori (sempre disponibili) Strutture non sempre curate
Percorso d’eccellenza (concorso a bando per gli studenti del 2° anno che permette di partecipare attivamente a progetti di ricerca biomedica) Pochi servizi e opportunità (ad esempio mancano i reparti di alcune cliniche e chirurgie)
Corso di dissezione anatomica finanziato dall’Università alla New York University
Campus ricco di spazi comuni verdi

 

Burocrazia

Per la prima immatricolazione:

  • Se risulti Assegnato 
    • Collegarsi a http://udaonline.unich.it e autenticarsi con i dati di accesso creati nella procedura di iscrizione al test
    • Selezionare la voce di menù SEGRETERIA –> IMMATRICOLAZIONE –> CORSO DI LAUREA MAGISTRALE CICLO UNICO
  • Se risulti Prenotato 
    • Collegarsi a http://udaonline.unich.it e registrarsi al sito
    • Inviare una mail alla segreteria studenti all’indirizzo accesso_med@unich.it (per Medicina e Chirurgia e Odontoiatria e Protesi Dentaria) entro e non oltre le ore 11:00 del giorno di scadenza per consentire l’attivazione dell’immatricolazione on-line. L’oggetto della mail dovrà riportare “Registrazione prenotato” e nel testo dovranno essere indicati i propri dati anagrafici, un recapito telefonico e il codice fiscale
    • Una volta ottenuto dalla segreteria il nulla osta, effettuare nuovamente il login
    • Selezionare la voce di menù SEGRETERIA –> IMMATRICOLAZIONE –> CORSO DI LAUREA MAGISTRALE CICLO UNICO

Una volta arrivati qui, seguite le indicazioni per concludere la procedura. Attenzione perchè l’immatricolazione dovrà essere perfezionata con la consegna personale, o tramite persona delegata (entro le ore 12:00 dei termini previsti), agli sportelli della segreteria studenti competente, della stampa della domanda rilasciata dalla procedura on-line dell’Ateneo corredata della ricevuta di pagamento della prima rata di iscrizione. E’ da effettuare mediante:

  • Carta di credito 
  • Bollettivo MAV, reperibile sul sito 
  • PagoPA oppure bollettino postale

In merito ai trasferimenti e ai passaggi di corso, per anni successivi al primo, la procedura è ogni anno presentata attraverso un avviso pubblico, postumo al bando del concorso a Medicina.