10 cose da fare il giorno prima del test

Tic, tac, tic, tac, il tempo scorre e voi per un momento immaginate di essere già arrivati alla vigilia del tanto atteso test d’ingresso. Molte saranno le emozioni che vivrete e altrettante le preoccupazioni, l’importante sarà non farsi confondere dalla situazione e cercare di rimanere “sul pezzo”. Per questo abbiamo cercato di stilare una lista delle cose da fare il giorno prima del test di medicina, per evitare di compromettere tutto il lavoro di preparazione al test proprio a ridosso della sfida.

Prima di tutto chiariamo che “Il giorno prima del test” comprende tutto il periodo dal risveglio della vigilia fino al momento in cui prenderete in mano la penna per segnare la prima crocetta. Per questa ragione, ogni fase di questo processo di avvicinamento deve essere curata nei dettagli per avere una performance adeguata all’impegno profuso.

Ma arriviamo subito al sodo, ecco le 10 cose da fare il giorno prima del test di ammissione a medicina:

  1. La sera prima della vigilia coricatevi presto e non mettete sveglie. Il mattino seguente il risveglio naturale e le ore di sonno in più vi permetteranno di mettere a frutto meglio l’ultimo giorno di studio mirato che vi resta.
  2. Dopo una cena completa e bilanciata, preparate tutto l’occorrente burocratico per il giorno dopo! Carta di identità, ricevuta di pagamento dell’iscrizione al test, una spilletta per tenere uniti tutti i fogli del test – che , spoiler, vi verranno dati come fogli singoli e rischiate di perdervene qualcuno o fare confusione – .
  3. E’ vero che “a un certo punto quello che sai sai”, però focalizzare qualche ora di studio (due o tre, al massimo quattro) il giorno della vigilia, sulle parti in cui si è più deboli, può tornare utile per guadagnare qualche punto in extremis.
  4. Non dormite il pomeriggio della vigilia. Se vi appisolate sul divano guardando le puntate inedite di Scrubs, rischiate poi di non riuscire a prendere sonno la sera, perdendo così riposo essenziale per la vostra riuscita nel test. Piuttosto, uscite e cercate di stancarvi, così avrete voglia di coricarvi presto dopo cena e di non mettervi a rimuginare tutta notte.
  5. Mettete nello zaino un orologio, o compratelo se non ne siete in possesso, di quelli analogici. Durante il test non è consentito nemmeno usare lo smartwatch, figurarsi consultare lo schermo del cellulare. Non è poi detto, che sia presente un orologio nell’aula in cui svolgerete la prova. E’ davvero necessario che vi ricordi perché sia fondamentale controllare quanto tempo vi rimane? Sicuramente saprete regolarvi con le domande che richiedono più ragionamento.
  6. La mattina del test fate una colazione sana e sostanziosa. No, non sono vostra madre in incognito, ma fidatevi, se nutrite bene il vostro cervello la mattina, lui saprà come sorprendervi quando vi servirà che funzioni bene!
  7. Muovetevi di casa con il giusto tempismo. Non troppo presto così da aspettare ore davanti all’ateneo ancora prima che sorga il sole, ma neanche troppo tardi. Lo stress della fretta non ha mai buone ripercussioni sul prodotto del vostro lavoro.
  8. Evitate il ripasso all’ultimo secondo: dopo mesi che avete studiato quelle cose, e la rifinitura che vi siete dati modo di fare il mattino precedente, cercate solo di usare tecniche di concentrazione e focus. Oltre le tecniche di mindfulness, auto-affermazione e visualizzazione, che sono di comprovata efficacia, sarà molto di aiuto anche l’ascolto della vostra playlist preferita o di canzoni che sanno caricarvi. Fino a quando non sarete costretti ad entrare in aula, mettetevi un paio di cuffiette e lasciatevi ricaricare!
  9. Portatevi da bere. Potete immaginare quanto sarebbe spiacevole fare il test nel Sahara? Ecco non create questa situazione da soli! E visto che ci siete… Nel “kit di sopravvivenza” metteteci anche qualche snack salato, una bustina di zucchero, che potrete sicuramente tenere sul banco e che può darvi un buon boost durante l’esame stesso.
  10. Come prima di un lungo viaggio dove non sono previste soste, andate in bagno. Lo stimolo della minzione può essere fastidioso sotto stress e potrebbe distrarvi dal vostro obiettivo principale: distruggere quel maledetto test.

Quali sono invece le 10 cose da NON fare al test?
Possa la fortuna sempre essere dalla vostra parte!

PS: 10 punti a chi indovina la cit 😉 

Crediamo in un modo migliore di apprendere e di insegnare, più coinvolgente e basato sulla formazione tra pari.

Vuoi prepararti insieme a noi?

Studenti dei corsi Testbusters
Carrello