L’Università degli Studi di Napoli “Federico II” è stata fondata nel lontano 1224 e può fregiarsi del titolo di Università pubblica più antica d’Europa, oltre al vanto di avere in carica il rettore come attuale Ministro dell’Università e della Ricerca (almeno al momento della scrittura di questa guida, who knows in the future).

La Facoltà di Medicina si trova nella cosiddetta “Zona Ospedaliera” ovvero un’area compresa tra i quartieri di Colli Aminei e Rione Alto dove sono localizzati una fitta rete di ospedali quali Ospedale dei Colli, Cardarelli, Monaldi, Pascale e, per l’appunto, il Policlinico. Non è l’unica Facoltà di Medicina presente nella città; anche l’Università Vanvitelli ha una propria facoltà di Medicina dislocata nelle due sedi di Caserta e Napoli centro (il cosiddetto Vecchio Policlinico).

  • Per quanto riguarda i posti messi a disposizione ogni anno variano in media tra i 400-500 posti; per l’anno 2019/2020, complice l’aumento generale dei posti a disposizione, sono stati banditi 507 posti.
  • Per quanto concerne l’organizzazione delle sedi, tutte le attività si svolgono all’interno del Policlinico: raramente potrà capitare nel corso degli anni di spostarsi al di fuori dei vari edifici del Policlinico e comunque, in quelle rare occasioni, sarà necessario spostarsi nella sede attigua del polo di Biotecnologie. 

Ad inizio anno, infatti, ogni anno accademico viene suddiviso tra le varie aule dei vari edifici e lì in genere si seguono tutte le lezioni del semestre.

COME ARRIVARE

Il Policlinico Federico II è facilmente raggiungibile con la Metro Linea 1, la cui fermata è antistante l’ingresso principale dell’Ospedale. E’ possibile entrare all’interno della struttura con i motorini, mentre con le auto… Beh, diciamo è più facile entrare armato a Fort Knox che in auto al Policlinico, almeno durante la mattinata. Dopo le 14, invece è possibile entrare anche con la macchina. Nella zona comunque ci sono diversi parcheggi che offrono prezzi agevolati agli studenti oltre al parcheggio su strada sulle strisce blu.

SERVIZI

L’Università offre diverse aule studio, anche se non sempre i posti disponibili sono sufficienti a coprire il grosso numero di persone che si recano all’Università. Le 2 aule studio più grandi (circa una 70ina di posti ciascuna) si trovano all’edificio 20 (non sei davvero uno studente di medicina della Federico II se non hai effettuato il tuo battesimo all’edificio 20), mentre altre aule studio più piccole si trovano all’edificio 6 (una 30ina di posti circa) e all’edificio 14 (una 20ina di posti). In alternativa è presente un’aula studio molto grande al polo di Biotecnologie. Per raggiungerla dovrete percorrere un piacevole sentiero interno che collega Policlinico e Biotecnologie.

Altri servizi utili sono un mini-market e soprattutto una mensa convenzionata con l’Adisurc, ente regionale che rilascia ad inizio anno una tessera che permette di consumare un pasto completo (primo+secondo+contorno+acqua) a 3€. Altri posti convenzionati con la tessera Adisurc sono la mensa dell’ospedale Cardarelli, a 5 minuti a piedi dal Policlinico, e diverse pizzerie/ristoranti nella zona.

IL PERCORSO DI STUDI

  • QUANDO POSSO INIZIARE A SALVARE VITE?: l’attività in reparto inizia al 3° anno con i tirocini di Metodologia, anche se i tirocini più impegnativi relativi agli esami di clinica iniziano dal 4° anno. Non si avrà l’opportunità di frequentare tutti i reparti e ambulatori dei corrispettivi corsi, bensì si verrà suddivisi in base alla propria matricola in gruppi e ognuno di questi verrà assegnato ad una clinica. Ne consegue che, a meno che non ci si muova in autonomia, durante il corso di studi non si avrà modo di esplorare didatticamente tutte le cliniche.
  • COME E’ STRUTTURATO IL PRIMO ANNO: recentemente è stato approvato un nuovo sistema di suddivisione degli esami che ha rivoluzionato non poco  l’organizzazione del triennio pre-clinico. Per questo motivo è facile trovare su internet, o da esperienze di ragazzi più grandi, informazioni confusionarie in merito. 

 

  • Primo Semestre: Chimica e Propedeutica Biochimica, Fisica Medica, Basi della Medicina ed Etica Clinica I
  • Secondo Semestre: Biologia Molecolare e Cellulare, Biochimica, Genetica Umana e Medica, Basi della Medicina II

 

Su questo sito internet potrete reperire tutte le info relative al corso di Studi.

Per ciascuno dei corsi, nella guida dello studente sono indicati i libri di testo di riferimento, ma la verità è che spesso questi sono solo in parte attinenti alle lezioni e per tale ragione sono molto diffuse fonti non ufficiali (dispense) da cui studiare per gli esami, per cui è bene informarsi fin dall’inizio dell’esistenza di queste nelle copisterie. Utilissimi sia durante i corsi che in vista degli esami sono invece i gruppi Facebook per ciascun corso, sui quali si trovano consigli e suggerimenti per approcciarsi al meglio agli esami, materiali quali dispense e presentazioni e info organizzative fornite di volta in volta dai rappresentanti.  

POSSIBILITA’ DI STUDIO ALL’ESTERO

È possibile prendere parte al programma Erasmus che mette a disposizione borse di studio per mobilità a fini di studio a partire dal quarto anno (facendo però domanda dal terzo anno). E’ un’iniziativa promettente ma che spesso esita in problematiche in quanto l’organizzazione dei corsi di studi si può rivelare profondamente diversa tra un’università e l’altra e non sempre si riesce ad ottenere un piano di studi adeguato alle proprie necessità. 

PRO E CONTRO DEL POLICLINICO FEDERICO II

PRO CONTRO
Ambiente stimolante, per la possibilità di essere immersi fin da subito in una realtà ospedaliera Aule grandi ma non all’avanguardia, con proiettori e impianti di amplificazione che lasciano a desiderare
Numero di reparti molto grande e vario con eccellenze nell’ambito della ricerca clinica (es P.ssa Colao)  Mancanza di possibilità di svolgere tutte le pratiche mediche contestualmente ai corsi
Facile da raggiungere con la metro Sovraffollamento nelle aule studio

 

SEGRETERIA

L’Ufficio di Segreteria Studenti è situato presso l’Edificio 24 di via Pansini , 5 –  telefono 081.746.34.80.

e-mail: segremed@unina.it.

Orario di Ricevimento :  

Lunedì 9:00 – 12:00

Martedì 9:00 – 12:00 e 14:30 – 16:30

Mercoledì 9:00 – 12:00

Giovedì 9:00 – 12:00 e 14:30 – 16:30

Venerdì 9:00 – 12:00

BUROCRAZIA

Perfetto, cosa bisogna fare una volta che si è risultati assegnati in graduatoria?

Le regole relative all’immatricolazione vengono specificate ogni anno nel bando delle singole Università, per cui verranno riportate le indicazioni degli anni precedenti che comunque con buona probabilità saranno le stesse anche del prossimo anno accademico.

  • Immatricolati per la prima volta
    Bisogna innanzitutto registrarsi al portale di ateneo segrepass.unina.it, dopodiché cliccare su “Accettazione del posto in graduatoria” nella sezione “Immatricolazioni – Corsi di Studio a numero programmato”. Successivamente è necessario compilare una serie di dati che appariranno progressivamente con tanto di semaforo rosso/giallo/verde che indicherà il corretto inserimento dei dati. Alla fine della procedura sarà possibile stampare la documentazione inserita che dovrà essere consegnata fisicamente alla Segreteria Studenti.
  • Passaggio da altra facoltà Federico II
    Dopo aver accettato il posto in graduatoria come riportato sopra selezionare dalla sezione “Passaggi” la voce “Richiesta di passaggio”, compariranno delle schermate da compilare al termine delle quali verrà generato il MAV per il contributo di passaggio (purtroppo nonostante si sia iscritti ad un’altra facoltà e dunque si abbia già pagato la prima rata, bisogna comunque pagare una quota per l’operazione di passaggio del corso di laurea).
  • Passaggio da altro ateneo
    Registrarsi su Segrepass ed accettare il posto in graduatoria. Effettuare, successivamente, la stampa del “Nulla-Osta”, attraverso la relativa funzione evidenziata nella procedura e consegnare, immediatamente dopo, la documentazione (Nulla-Osta e richiesta di passaggio) agli Uffici di Segreteria Studenti dell’Università di provenienza e all’Ufficio di Segreteria Studenti al Policlinico.

E LE CONVALIDE?

Per quanto riguarda le convalide degli esami effettuati in altre facoltà non è possibile generalizzare, dal momento che la commissione incaricata di riconoscere gli esami effettuati viene riaggiornata ogni anno con Professori diversi. Per questo motivo è possibile (leggesi: è successo) che ci fossero differenze di comportamento della Commissione da un anno all’altro. In linea generale è più semplice ottenere convalide effettuando passaggi da altre facoltà della Federico II, mentre in genere, passando alla Federico II da un altro ateneo, tendono a convalidare meno. Nell’ambito delle facoltà federiciane Biotecnologie è quella che garantisce mediamente in numero maggiore di convalide sia dell’esame completo che di parte di esso. Altre facoltà che garantiscono la convalida di alcuni esami sono Farmacia/CTF (dove in genere si riesce a farsi convalidare addirittura una parte dell’esame di Anatomia) e Biologia.